F.A.Q.

F.A.Q. Placement

1. COS’è IL PLACEMENT?

È un servizio specifico finalizzato all’intermediazione tra domanda ed offerta di lavoro: a partire dalla richiesta, da parte di un’azienda, di personale con specifiche caratteristiche, si innesca la ricerca del candidato ideale.

2. A CHI è RIVOLTO IL SERVIZIO DI PLACEMENT?

Il servizio di placement, avendo come obiettivo l’incrocio tra domanda ed offerta di lavoro, è rivolto a chi è in cerca di un’occupazione (o una nuova occupazione) ed alle aziende che hanno necessità di ricercare personale.

Placement - CANDIDATI

1. Per usufruire del servizio di placement devo essere disoccupato?

No, il servizio è aperto a tutti, disoccupati ed occupati.

2. SIETE AUTORIZZATI AD EFFETTUARE UN SERVIZIO DI PLACEMENT?

Si, siamo un organismo autorizzato ai sensi dell’articolo 6 del D.lgs 276/2003.

3. STO CERCANDO LAVORO, POSSO RIVOLGERMI A VOI?

Si. È possibile inserire il cv al seguente link e controllare periodicamente il nostro sito per eventuali ricerche di personale in linea con il profilo professionale (Link).

Placement – Aziende

1. Ricerco personale per la mia azienda: posso rivolgermi a voi?

Si. È possibile compilare il form dove sono richieste alcune informazioni preliminari sulle caratteristiche del candidato ideale. In seguito, verrete contattati direttamente dai nostri operatori.

2. come ricercherete il personale richiesto?

Dopo la definizione della job description risultante dall’incontro con i nostri operatori, le richieste di personale verranno pubblicate, garantendo la privacy dell’azienda, sul sito e sulle bacheche fisiche presenti in ogni nostro centro. Ogni richiesta comprenderà i requisiti minimi richiesti dalla job description.

3. Avrei intenzione di inserire nella mia azienda un giovane in stage o tirocinio: posso rivolgermi a voi?

Si, è possibile rivolgersi a noi per i tirocini in qualunque settore, mentre per ciò che concerne gli stage, abbiamo giovani allievi dei nostri corsi IeFP che, per completare la loro formazione, devono frequentare uno stage in azienda.

4. Qual è la differenza tra stage, tirocini e apprendistato?

Gli stage (o tirocini formativi) sono momenti di formazione in azienda facenti parte di un percorso formativo, mentre i tirocini di inserimento/reinserimento lavorativo sono momenti di arricchimento professionale e personale. Stage e tirocini di inserimento/reinserimento lavorativo non sono dei contratti di lavoro.

L’apprendistato invece è un vero e proprio contratto di lavoro che, a una massiccia presenza in azienda, associa una formazione più classica in aula.

Le diverse tipologie di apprendistato sono:

-l’apprendistato per qualifica e diploma nell’ambito del sistema duale (www.sistemaduale.anpal.gov.it ) ;

-l’apprendistato professionalizzante; (www.regione.liguria.it )

-l’apprendistato di alta formazione (www.regione.liguria.it )

5. Ho bisogno di formare il mio personale, posso rivolgermi a voi?

Si, organizziamo corsi privati o se ne può richiedere il finanziamento pubblico, inserendoli in specifici bandi pubblici.

6. Cosa sono i fondi interprofessionali?

I Fondi Paritetici Interprofessionali nazionali per la formazione continua sono organismi di natura associativa promossa attraverso specifici accordi interconfederali dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro.

Le aziende possono decidere di destinare al Fondo una quota pari allo 0,30% dei contributi previdenziali versati all’INPS per iniziative di formazione del personale.

7. Qual è il loro scopo?

L’obiettivo è quello incentivare la formazione continua dei dipendenti, al fine di accrescere le loro competenze e, di riflesso, la competitività aziendale.

I Fondi Paritetici Interprofessionali finanziano piani formativi aziendali, settoriali o territoriali che le imprese, in forma singola o associata, realizzeranno per i propri dipendenti.

F.A.Q. ORIENTAMENTO

1. Cosa può offrirmi il servizio di orientamento?

In via generale, ma non esaustiva, l’orientamento può:

- favorire il processo di maturazione di scelte consapevoli;

- fornire informazioni circa le opportunità presenti sul territorio;

- sostenere nella ricerca di un proprio obiettivo professionale, tenendo presenti capacità/aspirazioni     personali e richieste dal mondo del lavoro, e nella conseguente strutturazione di un progetto formativo/lavorativo attivabile;

- fornire assistenza tecnico – operativa per la stesura e/o l’aggiornamento del Curriculum Vitae e della Lettera di Presentazione, per la simulazione di colloqui di lavoro o per lo sviluppo di specifiche competenze.

2. A chi è rivolto il servizio di orientamento formativo-lavorativo?

Il servizio di orientamento è rivolto a giovani (a partire dai 14 anni) ed adulti che necessitano di sostegno nel progettare o riprogettare il proprio percorso formativo e lavorativo.

Si attua attraverso uno o più incontri individuali gratuiti, durante i quali si favorisce l’elaborazione di un processo di scelta consapevole, facilitando l’individuazione o, ove necessario, una riformulazione degli obiettivi professionali e/o formativi.

3. Come posso usufruire di tale servizio?

Per usufruire del servizio di orientamento è necessario contattare telefonicamente i nostri operatori per fissare un appuntamento.

4. Voglio lavorare, non importa la mansione. Eppure, pur candidandomi per qualsiasi lavoro, non mi selezionano mai. Perché?

La disponibilità a ricoprire qualsiasi mansione è sicuramente un valore aggiunto, tuttavia è opportuno individuare uno o più settori d’interesse, in cui sviluppare specifiche competenze, rendendo così il proprio profilo professionale più competitivo e spendibile nel mondo del lavoro.

5. Il servizio di orientamento offre consulenza per la stesura o l’aggiornamento del proprio Curriculum Vitae?

Si, mediante uno o più colloqui individuali gli operatori potranno fornirti un supporto alla stesura o all’aggiornamento del curriculum vitae.

6. Il servizio di orientamento è a pagamento?

No, è un servizio offerto gratuitamente.